Navigare Facile

Tradizione e Superstizioni sul Giorno del Matrimonio

Il Matrimonio tra Tradizioni e Superstizioni

L'innovazione è entrata con prepotenza nel mondo degli abiti da sposa, ma nonostante questo la tradizione sopravvive in maniera molto radicata riempiendo di simboli e significati nascosti il giorno delle nozze.

Alcuni, forse perchè non credono alle superstizioni, scelgono di ignorare la tradizione per buttarsi invece nel mondo dell'innovazione, mentre altri seguono scrupolosamente le usanze che si sono tramandate nel tempo fino ad oggi.

Riguardo all'abbigliamento della sposa, la tradizione vuole che questa indossi cinque cose particolari:

QUALCOSA DI BLU: il blu è simbolo di purezza. Solitamente l'oggetto blù è una giarrettiera, coperta dalla gonna dell'abito, che viene sfilata dal marito solo dopo la celebrazione del matrimonio.

QUALCOSA DI PRESTATO DA UNA PERSONA MOLTO CARA: questo oggetto è il simbolo che le persone care resteranno accanto alla sposa anche dopo il passaggio alla nuova vita.

QUALCOSA DI REGALATO: altro oggetto che viene donato alla sposa da una persona cara, l'oggetto regalato simboleggia l'affetto che lega le due persone e che continuerà ad unirle dopo le nozze.

QUALCOSA DI NUOVO: simboleggia la nuova vita che si sta per iniziare, le sfide e le novità che questa porta cos'è.

QUALCOSA DI VECCHIO: un oggetto vecchio, appartenente alla sposa, è simbolo della vita prima del matrimonio, elemento importantissimo che non verrà mai dimenticato neppure nella nuova esistenza da coniuge.

Questi piccoli particolari rendono quello delle nozze un giorno unico, magico e romantico.

Ma all'interno della tradizione ci sono moltissimi altri accorgimenti che la sposa deve prendere, tra superstizione e tradizione, per la buona riuscita del suo matrimonio:

Una pietra portafortuna che le spose sono solite indossare è l'acquamarina; si pensa infatti che questa pietra assicuri la fedeltà dello sposo e un matrimonio felice.

"Sposa bagnata, sposa fortunata", recita un detto.

La pioggia, al contrario di quello che si potrebbe pensare, ha un significato benaugurante: simboleggia infatti l'abbondanza e la fortuna che cade sugli sposi.

Stesso significato ha anche il lancio del riso sui neo sposi.

Si pensa che il velo della sposa possa portare fortuna se le viene donato da un'amica felicemente sposata.

Attenzione alle fedi! Viene considerato un segno estremamente infausto farle cadere durante la cerimonia, così come dimenticarle o perderle.

Dopo tanto faticare per organizzare il matrimonio dei propri sogni, anche la sposa ha bisogno delle sue attenzioni, ma non è solo per questo motivo che, sempre secondo la tradizione, lo sposo dovrebbe accertarsi, domandandolo ai famigliari, che la sposa non abbia pianto prima della cerimonia.

Secondo questa diceria, infatti, se la sposa piange prima del matrimonio potrebbe poi rivelarsi una cattiva compagna.

Secondo la superstizione, la sposa dovrebbe uscire di casa con il piede sinistro e, a tavola, dovrebbe sedere con i famigliari seduti alla propria sinistra.

La superstizione mette anche un freno alla curiosità e alla vanità della sposa: la futura sposina non potrebbe nemmeno guardarsi allo specchio con indosso l'abito terminato, ma, per la serie "fatta la legge, trovato l'inganno", per le più curiose ci si può rimirare allo specchio togliendosi magari qualche parte del vestito, come un orecchio, una scarpa o il velo.

Orecchini e girocollo non sono assolutamente vietati, mettono anzi in risalto il viso della sposa illuminandolo e valorizzandolo.

Un'usanza, che appartiene più al galateo che alla tradizione, vuole però che la sposa non indossi nè bracciali nè altri anelli per dare risalto fede nuziale.

Tra tutte le superstizioni la più nota è certamente quella secondo la quale il futuro sposo non può vedere l'abito della sposa prima del giorno del matrimonio.

A questa superstizione poi se ne aggiunge un'altra: lo sposo non potrebbe vedere la sposa, né parlarle, dalla mezzanotte fino all'ora della celebrazione.

Dopo gli accorgimenti portafortuna, mirati a scacciare la sfortuna e gli spiriti maligni dai due sposini, c'è un ultimo accorgimento, che è assieme una tradizione e un vezzo nei confronti della sposa, da non dimenticare assolutamente: la sposa deve varcare la soglia della casa coniugale, o più semplicemente della camera da letto, in braccio al marito.